Hanshi Claudio Comotto 9° dan ju jitsu

Nato a Torino il 4 marzo 1947 Claudio Comotto inizia la pratica dello ju jitsu nel 1971 presso la società Priamar di Savona, metodo Bianchi, dove si era trasferito per motivi di lavoro, diretta dal maestro Rebagliati Giovanni. Successivamente al suo rientro a Torino ha proseguito lo studio del ju jitsu con il maestro Dinicol’Antonio Antonio presso la Shobukai di Villanova D’Asti, allievo di Soke Foralosso Luciano, sino a conseguire la cintura nera 1° dan nel 1981 dinanzi alla Commissione Tecnica presieduta dal Soke Luciano Foralosso Soke 10 dan e prima cintura nera del maestro Bianchi. Nel 1987 al termine del Corso Nazionale per Istruttori e Maestri Acsi consegue il 3° dan e la qualifica di maestro.

Nel 1997 la Federazione Italiana Scuole Ju Jitsu diretta dal Soke Luciano Foralosso lo invita ufficialmente a far parte della Fisjj (Federazione Italiana Scuole Ju Jitsu), confermandolo come 5° dan di ju jitsu, conferendo il riconoscimento alla Kashin Ryu di Scuola di Difesa Personale, ed inserendolo nel Team dei Direttori Tecnici Nazionali insieme ai Maestri: Luciano Foralosso, Renato Bosich, Santo Castoro, Massimo Curti Giardina, Salvatore Bramante, Mauro Cappio Barazzone ed altri.

Dal 1993 sino al 2004 collabora con l’ente di promozione sportiva Aics, diventando responsabile regionale delle arti marziali.

Successivamente inizia a collaborare con la Sjja&Maa (Sankaku Ju Jitsu Academy& Martial Arts Aliance) che dal 2012 cambia la denominazione in Maa (Martial Arts Aliance).

Il Maestro che più ha influenzato l’evoluzione tecnica di Comotto è stato il Soke Bosich Renato, conosciuto negli anni ’80 e poi seguito sino alla sua scomparsa (2012).

Nel 2005 il Soke Bosich cav. Uff. Renato della Scuola Aku na Sifta Shinto ryu lo nomina Sempai d’Onore della sua scuola e nel 2008 rilascia al maestro Comotto il Menkyo Kaiden, l’autorizzazione a crearsi una Scuola di ju jitsu, promuovendolo contemporaneamente 8° dan con la qualifica di Hanshi. 

Il grado e qualifica confermati da: Sjja&Maa diretta dal Maestro Massimo Curti Giardina, Scuola Shin Shobukai ryu del Soke Forlaosso Luciano e dall’ Ente di Promozione Sportiva Acsi.

Nel 2012 la Maa, la Libertas e successivamente l’Asi rilasciano a Comotto Claudio il 9° dan.

Nel 2014 ha frequentato la Scuola Nazionale di Formazione Sportiva Libertas, presso il (Coni) Centro di Preparazione Olimpico Giulio Onesti-Roma ottenendo la qualifica di “Docente Nazionale Formatore Di Disciplina Arti Marziali di 2° livello Libertas (aderente S.Na.Q.).

Attività, incarichi e riconoscimenti:

Attività:
Docente in: Stage nazionali ed internazionali, Corsi di Difesa Personale Femminile, per le Forze dell’ordine, Corsi per Istruttori di ju jtsu, Corsi Interdisciplinari per Istruttori e Maestri di Arti Marziali. Ha una esperienza (dal 1988) di oltre trent’anni da insegnante di ragazzi ed adulti.

Incarichi:
E’ stato: Responsabile Regionale Arti Marziali (Aics), Presidente Commissione Tecnica Regionale Arti Marziali (Aics), Presidente Regionale Sjja&Maa, Vicepresidente Internazionale Maa, Delegato Regionale I.B.A. (Intentional Budo Association).

Attualmente: VicePresidente Internazionale I.B.A (International Budo ryu Academy), Delegato Regionale Fesecam (Federazione Europea Cultura e Arti Marziali).

Riconoscimenti da:
Sempai D’onore della Scuola Aku na Sifta Shinto Ryu delSoke Bosich Renato e 7° dan Thassi, Scuola Shobukai ryu del Soke Foralosso Luciano, Enti di Promozione Sportiva (Aics, Acsi, Asi, Libertas). Federazione (Filpjk), Maa (Martial Arts Academy), W.J.JK.O (Word Ju Jitsu Kobudo Organization), Martial Arts Alliance, Shihanke 9° dan  I.B.A. (International Budo Association), Federazione Spagnola delle Scuole Tradizionali di Arti Marziali